91

Biblioteca Civica Attilio Hortis

Piazza Attilio Hortis, 4

Trieste

Descrizione

Voluta dall’Arcadia Romano-Sonziaca nel 1796 allo scopo di promuovere la cultura scientifica e mercantile del Porto Franco, accoglie in seguito anche quella umanistica. Nel 1820 trova sede qui a Palazzo Biserini ed è frequentata e raccontata con affettuosa ironia da Svevo, Saba, Slataper e altri.

Raccoglie documenti in tutte le lingue parlate a Trieste, ma testimonia solo a tratti la sua multiculturalità perché è stata diretta dall'élite italofona. È lo stesso Attilio Hortis (1850-1926) che chiama la sezione locale, vera missione della Biblioteca, Raccolta Patria, denominazione che ancora resiste.




Mappa