241

Buffet da Pepi

 Via della Cassa di Risparmio, 7

Trieste

Descrizione

Nella ristorazione tipica un posto d’onore è occupato dai buffet, dove si serve il bollito accompagnato da senape e kren (rafano). Uno dei più noti e frequentati è il buffet da Pepi noto come «Pepi s’ciavo» - dispregiativo per slavo - perché il primo proprietario, Pepi Tomažič, era sloveno.

«Pepi s’ciavo, il proprietario del più noto buffet nel quale tutti almeno uno volta siamo stati serviti»: così lo ricorda Fulvio Tomizza ne Gli sposi di via Rossetti (1986), dove racconta la tragica storia della figlia di Pepi, Danica e del marito Stanko Vuk, assassinati in circostanze poco chiare.




Mappa