158

Borahall

Via Riccardo Bazzoni, 15

Trieste

Descrizione

La settecentesca villa d’angolo tra Via Bazzoni e Via Cappello viene acquistata nel 1833 da George Moore, mercante scozzese appassionato di botanica, oltre che Console degli Stati Uniti. È lo stesso proprietario a ribattezzarla Borahall, vista la violenza delle raffiche di bora cui è esposta.

Alla Borahall si sono svolte feste memorabili, come quella per accogliere Horatio Nelson, di passaggio in città nell’agosto del 1800. Villa Moore viene acquistata nel 1874 da Luigi Slataper. Sarà la casa d’infanzia di Scipio, l’autore del Mio carso.




Mappa