60

Via della Bora

Via della Bora

Trieste

Descrizione

La bora è un patrimonio della città, protagonista di un originale progetto di museo.
«Quando soffia, ella impedisce ai pedoni il transito più per questa contrada che per qualsiasi altra, e questo è il solo motivo per cui le fu imposto il nome di Bora»
> Antonio Tribel, Passeggiata per Trieste, 1884

Nel 1968, lo storico Silvio Rutteri di questa via scrive che «la bora vi si incanala, e nella strettezza dei muri la forza si fa più sensibile. Nella città, che s’è espansa fuori dell’antico colle di San Giusto, i punti esposti alla violenza del vento vanno crescendo con l’aprirsi di nuovi sbocchi stradali».





Mappa