99

Ex Consolato Turco

Via Nicolò Machiavelli, 22

Trieste

Descrizione

La forte presenza di una comunità islamica, di cui il consolato della Sublime Porta si fa portavoce ai tempi dell'Impero Asburgico, è testimoniata nel 1848 dalla richiesta di aprire un cimitero per la comunità: la piccola necropoli esiste tutt'ora nella zona cimiteriale di Sant'Anna.

Molti gli intellettuali triestini, o di passaggio qui, che si sono occupati della cultura islamica: Piccolomini scrive una lettera aperta a Maometto II, Burton traduce Le Mille e una notte, Vladimir Bartol scrive Alamut e Al Araf, Ivo Andrić Il Ponte sulla Drina e Theodor Däubler L'aurora Boreale.





Mappa